Release notes/0.91/it

From Inkscape Wiki
Jump to: navigation, search

Other languages: العربية Català Česky Deutsch English Español Français Italiano 日本語 한국어 Português Русский Slovenčina 中文

Questa traduzione è aggiornata alla versione delle 16:10, 7 maggio 2012‎ della versione in inglese: Release notes/0.49.


Inkscape 0.91

(non ancora rilasciato - AnnouncePlanning091)

In evidenza

  • Uso di Cairo per la visualizzazione su schermo e per l'esportazione in PNG
  • Multithreading OpenMP per tutti i filtri

Rendering e performance

Inkscape 0.49 include un nuovo motore grafico basato sulla libreria Cairo. Questo lavoro è stato svolto durante i Google Summer of Code 2010 e 2011.

  • Performance migliorate. Il nuovo motore è sensibilmente più veloce nella maggior parte dei casi. Il rendering degli oggetti più complessi viene automaticamente sottoposto acaching, per migliorare la responsiveness del programma durante la modifica del disegno.
  • Multithreading OpenMP per i filtri. I filtri usano tutti i core del processore disponibili. Ciò comporta una velocità sostanzialmente più alta, durante il disegno di grandi oggetti soggetti a filtri, su sistemi multi-core.
  • Sostanziale riduzione del consumo di memoria. Inkscape ora usa meno memoria quando apre disegni completti, e in alcuni casi usa solo un quarto della memoria usata da Inkscape 0.48. Ora è possibile aprire file più grandi.
  • Miglioramenti nella reattività del programma. Il rendering del disegno SVG ora viene sottoposto a caching. This results in massive improvements in responsiveness of path highlights, object selection / deselection, and path editing in delayed update mode.
  • Rendering bug fixes. La maggior parte dei difetti del rendering che erano segnalati nel nostro bug tracker non sono più presenti in Inkscape 0.49. Queste cose ora sono renderizzate correttamente:
    • Riempimenti con pattern (non ci sono più spazi vuoti tra i tiles, a prescindere dalla trasformazione)
    • Stroke of transformed objects in patterns
    • Patterns containing clipped objects
    • Nested clipping paths
    • Masked and clipped objects with large masks / clipping paths in Outline view
    • Paths with wide strokes and long miters

Strumenti

Strumento Selezione

Ora è più facile selezionare gli oggetti che non sono al di sopra degli altri: usa Alt+scorrimento della rotellina del mouse, per alternare la selezione tra tutti gli elementi che sono sovrapposti l'uno sull'altro, sotto al puntatore del mouse (usa Shift+Alt+scorrimento della rotellina del mouse per aggiungere un oggetto alla selezione corrente). Al momento attuale, la selezione non rispetta i gruppi, nel senso che seleziona individualmente gli oggetti all'interno dei gruppi.

Strumento Nodo

La barra degli strumenti dello strumento Nodo contiene nuovi pulsanti per inserire nodi agli estremi del segmento del percorso selezionato. Clicca sulla dropdown arrow vicina al pulsante che inserire i nodi.

Finestra di dialogo Allinea e distribuisci

Nuova funzionalità "Scambia gli oggetti selezionati". Essa aggiunge tre pulsanti nella finestra di dialogo Allinea e distribuisci (rearrange group) che scambiano la posizione degli oggetti selezionati: 1. in base all'ordine in cu sono stati selezionati, 2. in base allo Z-order, e 3. in senso orario.

Live Path Effects

I Live Path Effects di un oggetto duplicato ora sono indipendenti da quelli dell'oggetto originale.

PowerStroke

(omesso, si tratta di un work in progress)

Clona originale

Il Live Path Effect "Clona originale" ignora i dati del percorso al quale è stato applicato; invece, esso copia i dati del percorso original-d, cioè i dati del percorso prima del calcolo del LPE, dal percorso al quale il parametro "Linked path" si collega.

Il LPE Clona originae è fatto per essere usato in congiunzione con il powerstroke. Il powerstroke crea un percorso con spessore variabile, ma questo percorso non può essere riempito (perché il riempimento viene usato per lo spessore). Per riempirlo, si rende necessario creare un secondo percorso (dummy path), applicare il LPE Clona originale e collegarlo al percorso soggetto a powerstroke. Poiché questo secondo percorso clona i dati del percorso originale prima del LPE Powerstroke, può essere usato per riempire il percorso soggetto a powerstroke. Per creare velocemente un dummy path ed applicarvi questo effetto, si seleziona il percorso da "clonare" e si clicca sull'elemento di menu Edit > Clone > Clone original path (LPE).

Come per i cloni normali, la combinazione Shift+D, quando al percorso selezionato è applicato il LPW Clona originale LPE, seleziona il percorso al quale si riferisce il LPE.

Un'altra abilità utilissima del LPE Clona originale è la creazione di un clone con uno stile diverso dal percorso di riferimento. Per facilitare ciò, la finestra di dialogo LPE aggiunge il LPE Clona originale quando un clone viene selezionato e il pulsante "+" viene premuto.

Filtri

I nuovi Custom predefined filters permettono agli utenti di creare filtri predefiniti con parametri personalizzati. Vedi SpecCustomPredefinedFilters (in inglese).

Importazione/Esportazione

  • Nuovo formato di esportazione Flash XML Graphics (FXG).
  • Nuovo formato di esportazione Synfig Animation Studio (SIF).
  • Miglioramenti nell'esportazione XAML.
  • Miglioramenti all'estensione di esportazione "Compressed SVG and media". Nuove opzioni: imposta una cartella per l'immagine nel file zip, e aggiungi un file di testo che elenca i font usati nel documento SVG.
  • Nuova preferenza per permettere agli utenti di stabilire, quando si importano le bitmap, se il programma deve sempre collegare (link), integrare (embed), oppure chiedere cosa fare.

Migliroamenti al formato Gimp XCF

  • L'opzione "Save Background" permette agli utenti di scegliere se salvare lo sfondo della pagina con ogni livello di Gimp.
  • I livelli esportati ora usano l'attributo "label" oppure, se non è stato impostato, l'attributo "id".
  • Nuova tab di aiuto.
  • Correzione di alcuni bug e di alcuni avvisi.

PDF/EPS/PS + LaTeX

  • Aggiunta la possibilità di scalare l'immagine. Il package "calc" deve essere incluso nel preamble. Quindi, l'immagine può essere scalata definendo '\svgscale' invece di '\svgwidth'.
  • Ora viene esportata anche la forma del font. '\textit{}' per il testo in corsivo, '\textbf{}' per il testo in grassetto, e '\textsl{}' (slanted) per quello oblique. È importante notare che Arial ha una forma oblique e non italic (corsivo), quindi il risultato in LaTeX sarà slanted invece del corsivo. È meglio usare un altro font in Inkscape, quando vuoi usare proprio il corsivo.

Estensioni

Nuove

  • La nuova estensione "ghigliottina" è usata per esportare "fette" png da un disegno. The slice rectangles are defined by adding horizontal and vertical guides within the canvas boundary, the canvas boundary serves as the outside of the sliced area.
  • La nuova estensione per gli strumenti G-code converte percorsi in G-code (usando interpolazione circolare), makes offset paths and engraves sharp corners using cone cutters.
  • Nuovo generatore di QR code
  • Nuovo generatore di griglia isometrica
  • New bitmap crop extension (Extensions>Bitmaps>Crop)
  • Nuova estensione "Estrai testo" estrae gli elementi di testo del documento in un ordine prefissato.

Miglirormenti

  • Numerare i nodi. Nuovi parametri che permettono di scegliere il numero di partenza e la quantità di differenza tra due nodi.
  • Color Markers to Match Stroke extension improvements. Questi markers possono ora ereditare i colori di contorno e di riempimento e i canali alpha dall'oggetto, oppure possono essere personalizzati con i selettori di colore in una scheda a parte.
  • Optional sliders added on float and int extension parameters (full and minimal modes).
  • I valori dei parametri delle estensioni (tranne gli attributi!) possono ora essere contestualizzati per la traduzione (con msgctxt).

Interfaccia utente

  • Gli elementi dell'interfaccia sono accessibili da tastiera, con la combinazione ALT+tasto, in un numero molto più grande di finestre di dialogo.
  • Possibilità di impostare lo sfondo dell'area di disegno senza esportarlo (la trasparenza dello sfondo è usata solo per l'esportazione, ma non per l'area di disegno).
  • Finestre di dialogo:
    • Le seguenti finestre sono ora anche dockable: "Proprietà oggetto", "Attributi oggetto", "Testo e carattere", "Check spelling", "Esporta bitmap", "Editor XML", "Trova", e "Tiled clones".
    • Nuova preferenza che permette agli utenti di Windows di scegliere tra la finestra di apertura/salvataggio nativa e quella di Gtk.
    • Pulizia della finestra di dialogo delle preferenze.
    • La finestra di dialogo di ricerca ora permette di cercare e sostituire le proprietà, i font, gli stili, ecc.
  • Menu: "Testo e carattere", "Riempimento e contorni", e "Check Spelling" sono state aggiunte al menu contestuale dell'oggetto Testo (clic con il tasto destro).

Calcoli semplici nelle spinboxes

Nella maggior parte delle spinboxes (una spinbox è un campo con accanto due pulsantini per incrementare e diminuire il valore) ora puoi scrivere delle semplici formule matematiche. Per esempio: "2 * 3", "50 + 100", oppure "((12 + 34) * (5 + 5) - 2) / 2". Inoltre, puoi usare le unità di misura quando inserisci i valori, per esempio "2 + 2 cm". Il risultato sarà convertito all'unità selezionata per quella particolare entry.

Configurable Control Handles

New preferences have been added to allow for the size of the on-canvas controls to be increased or decreased. The "Input Devices" section has been updated to control this.

Traduzioni

  • Ora, il Keyboard and mouse reference (progetto inkscape-docs) e le etichette delle color palette si possono tradurre.
  • Nuova traduzione dell'interfaccia utente in lettone.
  • Nuove traduzioni dei tutorial in gallego e greco.
  • Nuove pagine del manuale in cinese (zh_TW), greco (el), giapponese (ja) e slovacco (sk), e traduzione francese aggiornata. [Gallego (gl) e polacco (pl) in corso]
  • Le pagine del manuale ora usano i file PO per la traduzione (progetto inkscape-docs).
  • Il sistema di generazione dei tutorial ora supporta pienamente i linguaggi RTL.

Supporto per SVG

  • Ora, la proprietà clip-rule è supportata. Al momento non c'è un'interfaccia utente per impostarla, a parte l'editor XML.

Agganciamento

  • Le preferenze dell'agganciamento e la barra degli strumenti di agganciamento sono state reworked, sia nel codice sottostante, sia nella grafica. Ciò dovrebbe rendere le preferenze di agganciamento più facili da capire, più facili da modificare, e dovrebbe rendere più facile trovare e correggere i bug al riguardo
  • Ora Inkscape si aggancia anche perpendicolarmente e tangenzialmente ai percorso, quando crea i percorsi con lo strumento Penna, quando trascina i nodi, o quando manipola le guide. Le guide appena create (trascinate dalla riga apposita) si agganceranno perpendicolarmente o tangenzialmente rispetto ad ogni curva al quale viene agganciata. Sono state aggiunte due checkboxes alla finestra di dialogo delle proprietà del documento (sulla scheda dell'agganciamento). Nota che l'agganciamento perpendicolare o tangenziale non funziona nello strumento Selezione, quando si trasforma un oggetto o una selezione di oggetti.
  • È possibile agganciarsi anche all'intersezione di percorsi e di guide
  • L'agganciamento è stato implementato appieno per trasformare le selezioni di più modi nello strumento Nodo
  • È stato implementato in modo appropriato l'agganciamento alle ancore di testo e alle baseline
  • Se si è scelto di agganciarsi solo alla maniglia più vicina al puntatore del mouse, allora il tasto Tab può essere usato per cycle to the next closest snap source

Bug fix particolarmente rilevanti

Bug fix particolarmente rilevanti dall'ultima bug fix release (0.48.3):

  • Relative image paths are no longer stored as absolute (regression introduced with 0.47).
  • Molti difetti di renderizzazione sono stati corretti.
  • The rendering of the stroke on transformed objects now matches the SVG specification.
  • I valori inseriti nelle input boxes numeriche per lo strumento Selezione (X/Y/larghezza/altezza) sono applicati in modo molto più accurato.

Problemi noti

  • La libreria Cairo, usata nel nuovo motore di rendering, non implementa il downscaling, il che causa un effetto pixelated durante l'esportazione delle bitmap molto grandi. [1]

Versioni precedenti